Famiglie e partecipazione nei servizi educativi

Il contributo intende fornire spunti di riflessione sul senso della partecipazione delle famiglie nella vita dei servizi educativi. Prendendo spunto da due riflessioni ormai “classiche” sulla partecipazione, ovvero quella sulla partecipazione dei bambini, offerta da R. Hart con la sua “scala” e quella sullo “spazio pubblico” come luogo specifico di costruzione dell’identità umana di H. Arendt, si intende ragionare sul costrutto pedagogico di Corresponsabilità educativa. Come infatti le recenti elaborazioni dell’autonomia scolastica hanno evidenziato, la corresponsabilità educativa tra scuola e famiglia va distinta sia dalla mera “partecipazione assembleare”, sia dalla “cooperazione”.

Occorre per questo mettere a tema, in prospettiva teorica ma anche metodologico- prassica, l’importanza del dialogo e della condivisione di bisogni e risorse. Pertanto, occorre lavorare sul ruolo specifico che effettivamente viene svolto dalla famiglie e, soprattutto, su quello che da loro potrebbe essere svolto per il bene dei bambini e delle bambine, qualora le famiglie venissero adeguatamente sostenute e formate.

Giuseppina D’Addelfio