È ormai consapevolezza diffusa che il nido e la scuola per essere luoghi di esperienze e insieme di elaborazione creativa e di ricerca devono progettare ambienti, materiali, tempi, organizzazioni, climi relazionali solidali con i tanti e differenti modi di apprendere di bambini e adulti. Il contributo che verrà presentato vuole, a partire da queste premesse, provare a svolgere la domanda di come sia possibile che bambini e adulti apprendano insieme con piacere facendo un' esperienza di conoscenza coinvolgente e affascinante, attraversando sempre nuovi territori piuttosto che percorrendo scie e sentieri già tratteggiati.

Vuole inoltre approfondire l'idea di contesti co-evolutivi, cioè di quali strategie e strumenti può mettere in atto l'adulto per creare circolarità all'interno del gruppo di apprendimento, affinchè l'esperienza di ognuno diventi nuovo sapere per tutti: bambini, adulti, contesto stesso.

Pedagogista dell'equipe di coordinamento dell'Istituzione Nidi e Scuole dell'infanzia del Comune di Reggio Emilia dal 2012 ad oggi.

Coordino un nido e tre scuole e curo la formazione delle insegnanti del tempo lungo.

Collaboro con Reggio Children per attività di formazione e accoglienza di gruppi di studio interessati al Reggio Emilia approach.

Seguo, con una collega, i tirocini universitari accolti nei nidi e nelle scuole previsti dalla Convenzione tra l'Istituzione e Unimore.

Elena Corte